Tenuta Tre Cancelli

Dalla tradizione etrusca Vini di Grande Qualità

Nell'antica zona etrusca, punta settentrionale della provincia di Roma, la coltivazione della vite risale agli albori della storia, infatti se ne hanno tracce già dal 1000 A.C. L'intensificazione della coltivazione si ebbe però intorno al 600 A.C. La ricca documentazione archeologica e artistica ci attesta l'importanza che la vite e il vino ebbero in questa zona per gli etruschi, che adottarono ovunque il sistema di allevamento della vite maritata, cioè coltivata appoggiata a sostegni vivi.

Il vino prodotto dagli etruschi era conservato in grandi recipienti, dopodiché veniva imbottigliato nelle anfore, tappato con sughero sigillato con della pece.

Fu in questo periodo che sulle anfore del vino furono adottate le trascrizioni che riportavano il nome del produttore e la tipologia del vino. Il vino così confezionato veniva proposto su tutti i mercati fino ad arrivare a coprire l'intera zona del Mediterraneo. La miriade di vitigni impiegati appartenevano tutti al genere Vitis Vinifera e possono essere considerati i progenitori degli attuali Trebbiano e Malvasia.

La Tenuta Tre Cancelli sorge in prossimità della costa tirrenica ai piedi dei monti Ceriti, su uno sperone di Tufo d'origine vulcanica. In questo sito dal clima ideale e mite, i terreni sono ricchi disali di potassio e fosforo.

La scarsità della materia organica (data l'origine vulcanica) favorisce produzioni quantitativamente limitate, ma di alta resa qualitativa. I vigneti aziendali, dai quali proviene il 100% dell'uva vinificata e del prodotto imbottigliato, sono coltivati a Trebbiano, Malvasia, Chardonnay, Sauvignon, Sangiovese, Montepulciano, Merlot e Syrah. 

Logo%20Strada%20(1)_edited.jpg
Ceri_073.jpg